LogoProgettoLavoroProgetto lavoro è un percorso alla ricerca di nuove opportunità per il nostro territorio.
È una proposta per la nostra città che vuole coinvolgere più persone possibili e lavorare con tutti i soggetti del territorio, istituzionali e non.
È una sfida appassionante, perché non lavoriamo con grandi budget, ma con le energie e il tempo che le persone dedicano alla realizzazione di nuove idee, in un clima di allegria, collaborazione e inventitva!

Perché un Progetto Lavoro?

Albino, come tutto il territorio della Valle Seriana, è stato duramente colpito dalla crisi, che ha visto sgretolarsi il settore tessile e metalmeccanico, principali trainanti dell’economia e del lavoro.
Siamo convinti che le opportunità, dove non ci sono le condizioni ideali, vadano create, stimolate, mostrate e sfruttate.
Per sollecitare ed infondere una nuova carica di fiducia, soprattutto ai giovani, abbiamo deciso come Associazione che era il momento giusto per… reinventare il lavoro!

Non abbiamo certo l’illusione di creare dall’oggi al domani nuovi posti di lavoro! O almeno non subito…
L’attività è innanzitutto culturale, per identificare, creare e sviluppare nuove condizioni di base e favorire nuove pratiche e opportunità lavorative: aprire nuovi orizzonti occupazionali, stimolare l’imprenditorialità, favorire lo sviluppo di quei settori occupazionali ancora poco sviluppati.

Come funziona?

La ricerca di nuove opportunità viaggia su due binari:
– la valorizzazione del nostro territorio
– lo sviluppo e la ricerca di talenti, abilità, passioni ed esperienze vincenti e originali

Nel corso del tempo il progetto è stato ridefinito in filoni di lavoro specifici che corrispondono attualmente ai primi due “percorsi” di attività, quello intorno alla figura di Giovan Battista Moroni e quello legato al passioni e abilità manuali.

Siamo convinti che attraverlo la figura di Giovan Battista Moroni possiamo valorizzare l’immagine della nostra città e favorire il senso di appartenenza della cittadinanza albinese. Anche da questo tipo di attività culturale e promozionale possono nescere nuove opportunità.
Condividendo le passioni e favorendo l’apprendimento di alcune abilità manuali possiamo invece ridare valore e dignità al lavoro manuale, oggi spesso trascurato o considerato non degno di attenzione tra le diverse tipologie di attività.